Piatti Tipici Siciliani - IlGustoSiciliano

Maecenas vitae congue augue,
nec volutpat risus.
Vai ai contenuti

Menu principale:

 Pane cunzatu
uno dei pilastri della cucina campestre siciliana, presente in tutte le tavolate all’aperto in famiglia. Si tratta di una forma di pane di casa, cotta nel forno a legna, tagliata longitudinalmente a metà, condita (in dialetto, cunzata) con pomodoro fresco, caciocavallo, acciughe, olio (abbondante), origano sale e pepe. Nel tradizionale pane cunzatu, quello preparato dai nonni, c’è un accorgimento che lo rende ancora più gustoso. Prima di condirlo sulla mollica, nella parte interna delle due parti del pane, si strica, cioè si strofina il pomodoro fresco.
 Pasta con pesto alla trapanese
il piatto estivo trapanese per eccellenza. Il condimento è a base di pomodoro fresco tagliato a tocchetti, basilico, aglio, mandorle e olio extravergine d’oliva. È preparato pestando gli ingredienti nel mortaio. La tradizione ammette un solo formato di pasta: le busiate.
 Caponata di melanzane
must da assaggiare per chi approda in Sicilia. Sebbene sia una delle pietanze più celebri e oramai proposte da ristoranti e trattorie tutto l’anno, il vero periodo per gustarla è quello estivo, quando sono dolci le melanzane appena raccolte dall’orto. Un piatto agrodolce che varia da provincia a provincia. Famosa e rinomata è la caponata palermitana. Da consumare come antipasto o come contorno a temperatura ambiente, è a base di melanzane, sedano, cipolla, olive verdi e capperi.
Pasta con i tenerumi
una minestra di pasta da consumare a temperatura ambiente, anche se i veri cultori di questo piatto la preferiscono leggermente fresca. Gustosa, depurativa, i siciliani usano consumarla durante le giornate più calde dell’estate. I tenerumi (termine dialettale) sono le foglie della zucchina lunga che impera negli orti dell’Isola, leggermente callose sono davvero saporite.
 Pasta alla norma
la regina della cucina catanese. Da gustare assolutamente in estate. Il condimento della pasta, in formato maccherone come vuole la tradizione, è a base di pomodoro fresco, melanzane fritte, ricotta di pecora stagionata e basilico fresco.
 Cous cous di pesce
non si può visitare la Sicilia senza gustare almeno una volta il cous cous di pesce. Una tradizione gastronomica tipica dell’areale trapanese, da Mazara del Vallo a San Vito Lo Capo, che racconta l’influenza della cultura magrebina su questa parte dell’Isola.
 Scaccia modicana
questa sorta di focaccia arrotolata che assomiglia nella forma ad uno strudel salato, è il simbolo della rosticceria modicana, da assaporare per strada o come spuntino veloce per sostituire il pranzo. Ci sono diverse varianti di farcitura. Quelle più gettonate d’estate sono salsa di pomodoro e prezzemolo, ricotta e salsiccia, o con le melanzane.
 Insalata eoliana
ricco di ingredienti è un concentrato dei sapori del Tirreno. A base di pomodoro fresco, cipolla, capperi, patate lesse, tonno sott’olio, olive nere, cetrioli, basilico. Piatto unico amato dagli isolani, emblema della loro tradizione gastronomica.
 Gelo di melone
un dolce al cucchiaio sensuale, fresco, aromatico di origine antichissima. La ricetta è un’eredita della cultura araba. L’ingrediente principale è l’anguria, che i siciliani chiamano melone, aromatizzata con infuso di gelsomino. Servito solitamente dentro una coppa è impreziosito con granella di pistacchio. È il piacere estivo che in Sicilia ci si concede dopo il pasto.
 Granita con la brioche
il rito d’obbligo quotidiano per tutti i siciliani, soprattutto a colazione quando la brioche è appena sfornata. È la parentesi rinfrescante più amata da punta a punta dell’Isola. Gli areali celebri dove gustare le migliori granite sono la fascia costiera del messinese e quella del catanese. I gusti cult sono mandorla (nel catanese da abbinare rigorosamente alla granita di caffè), pistacchio, gelso nero, oltre al classico limone.
 Ruote al sugo di salsiccia
 La salsiccia è un ingrediente molto versatile e le ricette con la salsiccia, sia fra i secondi che fra i primi piatti sono davvero tante! Oggi vi proponiamo le ruote al sugo di salsiccia, un primo piatto molto semplice, con un ragù denso e vellutato. Un gusto saporito per palati che amano gli aromi intensi.​​
Se cercate un primo piatto di pasta molto saporito, dovete assolutamente provare le ruote al sugo di salsiccia.
Nella ricetta di oggi il formato di pasta non è un dettaglio trascurabile, perché con un sugo ricco, intenso e gustoso come questo ragù preparato con la salsiccia, è giusto che la pasta raccolga perfettamente il condimento. Le ruote fanno egregiamente questo lavoro, come per la ricetta delle ruote alla crema di ceci …e ogni forchettata diventa una festa!
Il condimento a base di salsa di pomodoro e salsiccia è ottimo anche per paste al gratin, prima fra tutte la pasta al forno con salsiccia e burrata.
I sughi della nostra cucina sono moltissimi, esistono anche quelli definiti ‘ragù finto’ o ‘sugo scappato’, cioè quei sughi che prevedono tutti gli ingredienti del ragù di carne ma…senza la carne. Il sugo alla salsiccia del primo piatto che vi proponiamo, ricorda un po’ queste preparazioni, non perché non sia presente la salsiccia in cottura, ma perché viene tolta dal sugo prima di condire la pasta.
Con le ruote al sugo di salsiccia avrete un condimento molto semplice da fare e un bel vantaggio: si realizzano due piatti nel tempo di uno, infatti, il sugo dove viene cotta la salsiccia è utilizzato sulla pasta, mentre la salsiccia, tenuta da parte, diventa il secondo piatto del vostro menù ...super-facile!...
 La salsiccia è molto versatile, si usa nei primi e nei secondi e le ricette con la salsiccia sono davvero tante, semplici e tutte da provare!
Torna ai contenuti | Torna al menu